Ogni modello gestionale, finalizzato nella fattispecie all’erogazione di prestazioni come quelli in appalto, deve stabilire e poter disporre, per garantire efficienza organizzativa ed efficacia operativa, di Livelli di Competenza e Responsabilità che definiscono, con chiarezza e precisione, i compiti e le mansioni delle “Figure” coinvolte nelle varie fasi realizzatrici, dalla pianificazione alla consegna dei lavori affidati in appalto.
Lo schema strutturale che abbiamo scelto è di forma mista e nasce dalla combinazione di più schemi strutturali:

 

• Le divisioni di Responsabile Gestione Operativa e l’Ufficio del Personale sono su base funzionale;
• Le rimanenti divisioni di Responsabile Tecnico, di Capo Cantiere e di Capo Squadra sono su base operativa.
Le figure professionali

Al RGO spettano le seguenti mansioni:
• Programmazione della forza lavoro e delle tecnologie all’interno dell’appalto;
• Fissazione degli obiettivi da raggiungere in funzione dell’ambiente in cui ci si troverà ad operare;
• Definizione delle risorse umane e delle tecnologie necessarie alla realizzazione degli obiettivi;
• Previsione dei risultati qualitativi ed economici;
• Stima dei costi e predisposizione delle azioni necessarie per far fronte a problemi particolari che dovessero insorgere;
• Organizzazione del servizio;
• Definizione della struttura di coordinamento e controllo;
• Predisposizione dell’iter di comunicazione e dei rapporti gerarchici;
• Adeguamento della struttura e definizione di nuovi rapporti in relazione ad eventuali modifiche che potrebbero intervenire in corso d’opera;
• Validazione del KANBAN;
• Coordinamento e motivazione dei quadri intermedi;
• Controllo e valutazione dei risultati;
• Verifica dei risultati raggiunti in rapporto a quelli previsti dal programma;
• Raccolta dei dati che consentano di intervenire con azioni correttive;
• Mantenimento dei rapporti con il livello preposto dal Cliente;
• Valutazione ed approvazione dell’esecuzione di richieste urgenti o straordinarie da parte del Cliente.

L’attività svolta dal Responsabile Tecnico viene esplicata durante la fase di gestione dell’appalto e preliminarmente, in fase di programmazione e di previsione.
I compiti principali del RT sono:

 
• Effettuazione di sopralluoghi nelle zone di appalto con rilevazione planimetrica delle metrature delle superfici e rilevazione delle caratteristiche degli ambienti e della natura dei materiali di costruzione;
• Studio e progettazione dei piani di lavoro in fase di preventivazione dell’appalto;
• Stesura del piano economico ed organizzativo dell’appalto, attraverso la redazione del
KANBAN;
• Programmazione ed organizzazione di eventuali richieste da parte del Cliente di prestazioni straordinarie extra contrattuali;
• Tenuta di corsi pratici al personale operativo, istruzione al corretto utilizzo dei prodotti e dei macchinari, nonché affiancamento tecnico durante la fase di avvio dei lavori;
• Supervisione e controllo dell’attuazione dei piani di lavoro, delle metodologie applicate
nell’appalto e della qualità del servizio erogato;
• Scelta di possibili azioni correttive in termini di tecniche operative, ottimizzando i tempi di esecuzione dei lavori;
• Mantenimento costante del rapporto con i responsabili delle singole strutture.

HRO svolge una funzione di consulenza e di servizio specializzato per RGO e si occupa principalmente di:
• Contattare gli specialisti tecnici per la tenuta di corsi di formazione teorico-pratici al personale tecnico ed operativo, e concordarne i programmi ed i tempi di attuazione;
• Sovraintendere alle politiche del personale;
• Procedere alle assunzioni, ai colloqui preliminari, alla stesura delle sanzioni disciplinari su segnalazione del RGO e quant’altro legato alle dinamiche salariali;
• Verificare l’applicazione delle normative inerenti la tutela della salute sul luogo di lavoro, predisponendo i contatti necessari per procedere alle visite mediche periodiche di tutto il personale impiegato;
• Soddisfare qualsiasi richiesta di chiarimento o di inoltro di domande inerenti la ateria
salariale ed assistenziale;
• Curare costantemente i rapporti con i sindacati.

Al CC del servizio spettano i seguenti compiti:
• Attuazione dei programmi e dei piani di lavoro nelle singole aree secondo le modalità, le tecniche, i metodi ed i tempi individuati in fase progettuale per l’adempimento del servizio.
• Organizzazione operativa dei lavori;
• Collocazione degli Op nei diversi gruppi operativi;
• Controllo dell’efficienza delle macchine e delle attrezzature impiegate;
• Stesura dei piani di turnazione del personale;
• Controllo dell’esatta esecuzione metodologica delle operazioni relativamente alle frequenze previste nel capitolato tecnico;
• Gestione delle sostituzioni del personale operativo per ferie e malattia;
• Suddivisione dei lavori tra i singoli operatori in relazione all’area destinata;
• Gestione delle “schede di autocertificazione” dei lavori continuativi;
• Coordinamento degli operatori addetti ai lavori meccanizzati;

Al CS sono affidati i seguenti compiti:
• Esecuzione ed applicazione dei lavori secondo le direttive impartite;
• Rispetto della programmazione dei lavori periodici;
• Controllo della corretta applicazione delle metodologie operative;
• Gestione delle “Schede di autocertificazione” dei lavori periodici;
• Controllo dello stato di efficienza e di pulizia dell’attrezzatura e dei macchinari in dotazione, con segnalazione al Supervisore di eventuali guasti meccanici;
• Distribuzione del materiale ai singoli operatori e gestione delle scorte;
• Valutazione operativa del personale e segnalazione al CC di eventuali casi di inefficienza.

Il CS si occuperà personalmente delle pulizie dei locali, oltre a gestire l’appalto dal punto di vista organizzativo. Saranno comunicati per iscritto all’Ufficio Tecnico del Cliente tutti i nominativi del personale impiegato, le rispettive qualifiche, il numero di ore giornaliere che ciascuno dovrà espletare, il numero delle posizioni assicurative I.N.A.I.L. – I.N.P.S e le eventuali sostituzioni. Gli Op sono dotati di adeguati abiti da lavoro e di tesserino personale identificativo, e sono tenuti inoltre a mantenere un comportamento adeguato, rispettoso e corretto.